Home

NuovoBanner FishChips

 

Fish&Chips Film Festival

19/22 Gennaio 2017
Cinema Massimo Torino

 

I VINCITORI della 2a edizione di  Fish&Chips Film Festival, Festival Internazionale del Cinema Erotico e del Sessuale.

* concorso lunghi *

La giuria del Concorso Lungometraggi composta da Ayzad (esperto nel campo dell'eros insolito, scrittore e personal coach), Chiara Borroni (collaboratrice per la rivista Cineforum, selezionatrice del Torino Film Festival) e Silvia Magino (progettista in ambito sociale e culturale) assegna il

Premio miglior lungometraggio (premio in denaro: 1.000 €)

LEAGUE OF EXOTIQUE DANCERS di Rama Rau (2015, Stati Uniti, 90')

MOTIVAZIONE

Per la sensibilità umana e il grande senso della narrazione con cui Rama Rau svolge la sua ricerca mettendo al centro del racconto figure femminili libere, capaci di difendere con orgoglio il proprio diritto all'identità personale. Politicamente necessario in questa epoca di sessismo e conflitto di genere, sagace, dolente e sfavillante di lustrini, una combinazione vincente.

SINOSSI

Piume, paillettes, fantasie sexy e coreografie provocanti: l'arte del burlesque è questo e molto altro. Ce lo dimostra la regista indiana Rama Rau, che ha incontrato le dive del palcoscenico che, dagli anni 60 fino a oggi, hanno vissuto luci e ombre, splendori e miserie, di un universo sfavillante che le considera ancora regine. Come Kitten Natividad, già attrice-feticcio, musa e amante di Russ Meyer.

 

Menzione speciale

La giuria assegna una menzione speciale ai documentari CHURCHROAD di Robin Vogel (2014, Paesi Bassi, 54') - per l'onestà con cui il regista si mette in gioco realizzando un ritratto in soggettiva di un mondo sotterraneo dove si incontrano desideri e corpi - e AUDAZ SE ELEVA di Mariano Torres, Lisandro Leiva (2016, Argentina, 107') - per la pregevole ricerca su un tema misconosciuto che trova nell'autorevolezza e nella varietà dei testimoni la sua maggiore forza.

 

* concorso corti *

La giuria del Concorso Cortometraggi composta da Enrico Petrilli (sociologo del piacere), Rino Stefano Tagliafierro (regista e videoartista) e Cikiti Zeta (visual artist, pittrice e illustratrice) assegnano

 

Premio SEZIONE CORTI (premio in denaro: 300 € offerto da Gold Tattoo)

MEMORIES OF A MACHINE di Shailaja Padindala (2016, India, 10')

MOTIVAZIONE

Per la non convenzionalità di come sono stati affrontati più temi controversi. Per la capacità dell'attrice e della regista di mettere in scena l'intimità di una coppia in modo spontaneo, diretto e senza pregiudizi.

SINOSSI

Le confessioni di una ragazza indiana in camera da letto davanti ad una videocamera: la sua prima volta, il rapporto con il sesso e la femminilità in una società tradizionalista, descritti con disarmante e irresistibile schiettezza.

 

Menzione speciale

TROUSER BAR di Kristen Bjorn (2016, Regno Unito, 20')

Per la strepitosa ricerca stilistica, l'ironia, il ritmo incalzante dato da una perfetta fusione di musica e immagini, un ridondante tripudio di velluti, parrucche e verghe marmoree.

 

Premio SEZIONE CORTI XXX (premio in denaro: 300 €)

HEIMAT XXX di Sebastian Dominic Auer (2016, Germania, 12')

MOTIVAZIONE

Per il trattamento contemporaneo delle immagini, l'accurata fotografia, l'esoterismo teutonico che esaltano la fusione tra corpi e natura.

SINOSSI

Un antico rituale pagano di fertilità e rinascita ci trasporta sulle montagne teutoniche al risvegliarsi della primavera: due creature dei boschi, barbute e tatuate, celebrano il ritorno della vita in un amplesso tra natura e contemporaneità.

 

Menzione speciale

BREATHTAKING di Morgana Muses (2016, Australia, 17')

Per aver documentato in prima persona come la ricerca del piacere vada oltre i limiti del corpo. Per averci mostrato come naturalezza, fiducia e abbandono siano necessari per il raggiungimento di estasi inesplorate.

 

  

 

IlpuntoQ

La sua arte è diventata virale sui suoi canali social e si e tramutata in lotta politica condivisa. Nel mirino le nevrotiche deformazioni del postmoderno e la spietata deriva del mondo della comunicazione: i social media e le feroci forme assunte dalla pubblicità e dal marketing. Si tratta ovviamente di Luis Quiles, autore della locandina della 2° edizione del festival, che sarà protagonista di una mostra allestita presso lo Studio Spacenomore a Palazzo Graneri della Rocca (Via Bogino 9, Torino), e curata da Antonio Scuzzarella.

La mostra verrà inaugurata il 19 gennaio alle ore 18 alla presenza dell’artista che presenterà il suo ultimo libro RIOTS e sarà visitabile per tutta la durata del festival.

001 Edizioni, casa editrice di fumetti nata nel 2006 con l’obiettivo di portare in Italia le migliori graphic novel, i grandi autori e i classici del passato, sostiene Fish&Chips Film Festival insieme al suo autore Luis Quiles, crudo e dissacrante, orgogliosamente insolente.

 

Spazio Spacenomore

Palazzo Graneri della Roccia

via Conte Giambattista Bogino 9 - 10123 Torino

da 19 al 22 gennaio 2017

orario: 11.30 - 19.30

 

INGRESSO GRATUITO

L'autore incontra il pubblico giovedì 19 gennaio alle ore 18

Per info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

logo ombra

Partner

MNC NEG FILETTO BIANCO

MAIN SPONSOR

Pornhub logo White 300

SPONSOR

GoldTattoo NoSfondo

SPONSOR TECNICI

LaVR

Bijoux interlacciato

001 ED Interlacciato

 

logo nuevo con paolo

logoSTRAMONIO

 

MEDIA PARTNER

logo lacumbia 800Bianco

radio banda larga

agenda del cinema

LOGOTAXIDRIVERS Bianco

 

In collaborazione con

dams logo nuovo

logo spacenomore w

logo GxT